Roma,
20
Febbraio
2019
|
18:06
Europe/Amsterdam

COUPE LEXUS RC F TRACK EDITION: PERFORMANCE E DESIGN SENZA PRECEDENTI

Riepilogo
  • La nuova coupé RC F Track Edition presenta importanti miglioramenti basati sull’esperienza dei team racing di Lexus che corrono nei circuiti GT internazionali
  • Nuova gamma Lexus RC F: design rinnovato, aerodinamica e performance migliorati.
  • Esordio europeo il 5 marzo al Salone di Ginevra 2019

Lexus ha elevato le qualità sportive della coupé RC F sviluppando una nuova Track Edition evolvendo cosi il design e le performance dell’intera gamma RC F.

RC F Track Edition coniuga il lusso e la maestria artigianale Lexus con la performance di una vera auto sportiva. L’introduzione di questo modello rientra nell’ottica dell’evoluzione della gamma F, uno dei pilastri della strategia globale di Lexus.

La coupé RC F è stata sottoposta ad importanti miglioramenti: aerodinamica tutta nuova, pesi ridotti, nuove sospensioni e uno stile rinnovato per assicurare il massimo in termini di eleganza e di performance.

Koji Sato, Executive Vice President, Lexus International: “La nuova RC F beneficia della continua evoluzione che abbiamo portato avanti senza sosta sin dal lancio del modello originale. I nuovi affinamenti aiuteranno la gamma F a distinguersi ulteriormente, offrendo una performance senza precedenti e una straordinaria durata nel tempo, dovute principalmente all’installazione di tecnologie innovative che renderanno la vettura godibile per qualsiasi tipologia di cliente.”

RC F TRACK EDITION: LA NUOVA DIMENSIONE DELLA GAMMA F

Molto più di un nuovo pacchetto di accessori, la RC F Track Edition prevede una serie di aggiornamenti progettata in maniera specifica per elevarne i livelli di performance, affinamenti basati sui suggerimenti dei team racing Lexus che corrono nei circuiti GT internazionali, tra cui le IMSA Series americane, le Blancpain Series europee il campionato Super GT in Giappone. Rispecchiando le credenziali dinamiche della gamma sportiva Lexus, la RC F Track Edition è progettata per assicurare agli appassionati della velocità una performance eccezionale e una potenza che i clienti potranno gustare nelle più disparate condizioni di guida.

Una performance resa possibile grazie alla rigorosa messa a punto e alla precisione dei maestri artigiani Takumi, i quali hanno supervisionato la costruzione di ogni singola unità della RC F. Ogni dettaglio della vettura è stato esaminato e migliorato, ma la Track Edition non sacrifica certo l’eleganza sull’altare della velocità: resta infatti una coupé di lusso, capace di impressionare tanto su pista quanto su strada.

MAI COSÌ IN FORMA

Una delle principali aree di miglioramento riguarda il comportamento aerodinamico: all’anteriore, l’esclusivo alettone non è soltanto realizzato in fibra di carbonio per ridurre il peso, ma è stato anche progettato per incrementare la deportanza appannaggio di un’aderenza e una precisione migliori. Al posteriore, l’alettone fisso in fibra di carbonio sostituisce l’active spoiler in dotazione della RC F standard. L’alettone fisso, oltre ad essere più leggero, riduce anche la resistenza aerodinamica incrementando la deportanza.

Per ottenere questo risultato, gli ingegneri hanno progettato l’alettone affinché veicolasse il flusso dell’aria lungo la coda della vettura per minimizzare le turbolenze. Hanno quindi adottato un angolo di attacco molto leggero per generare una deportanza ottimale senza compromettere il flusso dell’aria sulla scocca. Il risultato è un incremento di 26 chilogrammi in termini di deportanza rispetto a quelli generati dallo spoiler.

Come per il modello standard, la riduzione dei pesi è stata oggetto di approfonditi esami e affinamenti anche per la Track Edition. Le stime attuali parlano di una riduzione totale compresa tra i 70 e gli 80 chilogrammi rispetto alla RC F, ma gli ingegneri hanno sfruttato tale riduzione anche per ottenere incredibili risultati in termini di aerodinamica. In questo senso hanno dovuto lavorare anche sulle masse non sospese, dal momento che ogni peso sottratto alla massa non sostenuta dalla sospensione paga generalmente dazio in termini di maneggevolezza e sensibilità dello sterzo.

La versione Track Edition montano quindi freni Brembo con dischi carboceramici, che oltre ad essere decisamente più leggeri rispetto alla controparte in acciaio, sopportano anche al meglio le sollecitazioni dovute alla guida su pista. I dischi sono coniugati a cerchi in lega BBS da 19 pollici il cui design è mutuato da quelli della RC F GT3. Grazie ai cerchi, ai dischi e alle pinze, soltanto all’anteriore la Track Edition riduce di ben 25 chilogrammi il peso delle masse non sospese.

Ulteriore peso è stato ridotto grazie al tetto e al cofano in CFRP (plastica rinforzata con fibra di carbonio) e alle componenti in fibra di carbonio per il tramezzo collocato dietro i sedili posteriori e per il rinforzo del paraurti. Molte delle componenti in fibra di carbonio sono fabbricate dalla stessa linea che per due anni ha prodotto la Lexus LFA. Il silenziatore e i tubi di scarico in titanio sono altrettanto importanti per la riduzione del peso. Materiale che raramente viene adottato sulle vetture prodotte in serie, il titanio aiuta non soltanto a ridurre il peso delle singole componenti ma anche a garantire uno stile raffinato e a produrre un suono adeguato alle credenziali di questo modello, dal momento che la Track Edition monta lo stesso motore 5.0 V8 aspirato in dotazione di tutti i modelli RC F.

Per assicurare agli interni un design altrettanto esclusivo, sarà disponibile di serie la pelle rossa con dettagli in Alcantara per i sedili, e inserti rossi in carbonio sulle portiere e sulla plancia. Due le colorazioni esterne disponibili: Bianco F Sport e Grigio Matt, quest’ultimo esclusivo per la nuova Track Edition.

RIDEFINIRE LA RC F

La nuova Lexus RC F vanta diversi miglioramenti sia in termini di performance che di design. Uno dei principali obiettivi per gli ingegneri è stato la riduzione del peso, senza però compromettere la solidità e l’eleganza della coupé. Nel posteriore, semialberi cavi sostituiscono gli alberi solidi in dotazione sul modello uscente, mentre la semplificazione del collettore di aspirazione e un compressore più piccolo per il climatizzatore riducono il peso all’anteriore. L’adozione dell’alluminio per le staffe che controllano la convergenza e per quelle di supporto della sospensione posteriore riducono ulteriormente il peso della vettura senza però comprometterne la rigidità.

Per affinare la sensibilità della RC F sono state impiegate delle boccole più rigide sui bracci della sospensione posteriore e nuovi supporti per la cremagliera dello sterzo. Supporti più rigidi sono stati inoltre installati per il motore, aiutando la vettura a sfruttare al meglio la potenza erogata dal motore 5.0 litri V8 della RC F, una delle ultime unità di questo tipo disponibili per una coupé di lusso. Potenza e volumi di coppia si attestano rispettivamente a 464 CV o 341 kw (invariato rispetto al modello attuale e 520 Nm a 4.800 giri/min grazie alla nuova struttura del sistema di aspirazione e all’attivazione della valvola di aspirazione ausiliaria con regimi del motore più bassi (2.000 giri/min vs 3.600 giri/min). Il cambio automatico a 8 rapporti resta lo stesso del modello uscente, ma è dotato oggi di un rapporto finale più alto (3,13 vs 2,93) che assicura alla vettura una pronta risposta in qualsiasi condizione di guida.

Per un’accelerazione da fermo senza precedenti, RC F monta oggi di serie un nuovo controllo elettronico: basterà premere un pulsante sulla console per regolare automaticamente la trazione e il controllo della farfalla, a garanzia di un’accelerazione a dir poco strabiliante. Per attivare il sistema il conducente dovrà limitarsi a pigiare il pedale del freno, spingere quindi a tavoletta su quello dell’acceleratore per alzare i giri del motore e infine rilasciare il pedale del freno. Grazie a questo sistema l’accelerazione 0-100 Km/h si attesta a soli 4,5 secondi.

La performance gode inoltre dei benefici offerti dai nuovi pneumatici Michelin Pilot Sport 4S, progettati specificamente per la RC F. Rispetto alle gomme Michelin tradizionali, i nuovi pneumatici sfoggiano una forma, un battistrada e una mescola esclusive: le modifiche sono state pensate per ridurre i comportamenti sottosterzanti, migliorare il grip laterale e diminuire il deterioramento.

Anche dal punto di vista stilistico sono stati apportati alcuni cambiamenti che conferiscono un aspetto più aggressivo agli esterni: all’anteriore, i gruppi ottici prevedono l’allineamento di LED e l’integrazione delle luci di marcia diurne. La forma della griglia a clessidra è stata aggiornata inserendo una fessura sul margine basso che riduce visivamente il volume della fascia. Le luci di coda sono state invece integrate nel nuovo paraurti per offrire al nuovo modello un design più pulito e definito.