roma,
21
Settembre
2022
|
10:34
Europe/Amsterdam

10 ANNI DI DESIGN LEXUS: DALLA GRIGLIA A CLESSIDRA ALLA CARROZZERIA A CLESSIDRA

Dopo 10 anni in cui ha caratterizzato lo stile di ogni nuovo modello Lexus, la famosa griglia a clessidra sta subendo una trasformazione. In linea con la nuova era dei veicoli elettrificati, la forma distintiva si sta evolvendo in un nuovo "corpo vettura a clessidra", come si vede sul nuovo SUV Lexus RX di ultima generazione e sulla RZ completamente elettrica.

La griglia a clessidra è stata una caratteristica inconfondibile di Lexus sin dalla sua prima apparizione sul concept LF-Gh del 2011, base della quarta generazione della berlina premium GS lanciata l'anno successivo. Da allora, è stata costantemente aggiornata per adattarsi al carattere di ogni nuovo modello Lexus, con diversi motivi, dimensioni e finiture.

All’epoca del debutto della griglia, l'allora capo di Lexus Kiyotake Ise disse: "Si dovrebbe essere in grado di identificare immediatamente un'auto come Lexus... Il riconoscimento visivo immediato, ad esempio, è il motivo alla base della nostra griglia a clessidra. A prima vista può sembrare aggressiva, questo è intenzionale, ma trasmette anche la sua audacia con raffinatezza ed eleganza".

È diventato un elemento distintivo del design L-finesse di Lexus, adottato non solo per le vetture stradali, ma anche nella futuristica navicella Skyjet creata per il film Valerian e la città dei mille pianeti, supportato da Lexus, e adottato come motivo di design nel Loft, la premiata lounge di Lexus e Brussels Airlines all'aeroporto di Bruxelles.

Oggi, il concetto di griglia originale è il punto di partenza per un'applicazione più radicale della forma a clessidra in cui diventa parte integrante del design generale del veicolo. Questo approccio "carrozzeria a clessidra " fa parte del design Lexus Next Chapter per il nuovo RX, in cui la griglia viene reinterpretata come un'unità senza soluzione di continuità che scorre nella carrozzeria. La parte inferiore conserva un disegno a griglia, mentre la parte superiore accoglie il bordo inferiore del cofano; gli emblemi Lexus si trovano al centro della parte più stretta della clessidra.

Lo stesso concetto è stato applicato a RZ 450e. Essendo un veicolo elettrico a batteria, è richiesto un minor raffreddamento rispetto a un'auto con un motore convenzionale, quindi la griglia è stata eliminata, dando ai progettisti una maggiore libertà. Tuttavia, la forma della clessidra rimane prominente in un pannello frontale centrale, rifinito nel colore della carrozzeria dell'auto. Il suo impatto è accentuato dalle aree frontali adiacenti rifinite in nero a contrasto, dalla linea del cofano bassa e dai passaruota anteriori dalla forma più audace.

Su entrambi i modelli, la clessidra genera linee che fluiscono dalla parte anteriore dell'auto attraverso il cofano e i gruppi ottici anteriori per creare un aspetto frontale forte e distintivo, rafforzando le ambizioni specifiche del brand del concept originale.